Bruciore di stomaco


Reflusso esofageo


Reflusso gastrico


Eliminare il bruciore di stomaco


Reflusso Sintomi


Esofagite Da Reflusso

 

Reflusso Neonati

 

Acidità di stomaco

 

Dolori Di Stomaco

 

Reflusso Dieta

 

Reflusso Gastroesofageo

Uno sguardo ai Sintomi del Reflusso Gastroesofageo  


 

Quando si ha un problema, prima si riesce ad individuarne le cause, prima si sarà in grado di trovarne la soluzione. Nel caso del bruciore di stomaco, se se ne conoscono i sintomi, si può arrivare più velocemente a trattarlo in modo soddisfacente

Il Reflusso non è una malattia in sé, quanto il sintomo di un altro disturbo digestivo, e non un disturbo di per sé: i Sintomi del Reflusso puntano infatti ad un problema conosciuto popolarmente come “ bruciore di stomaco”, cioè la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD).

Anche se molte persone hanno questa sensazione di bruciore a causa di fattori scatenanti diversi, la maggior parte sperimenta sintomi simili. Va anche precisato che alcune persone soffrono di GERD senza avere affatto bruciore di stomaco.

Prima di tutto, pensiamo sia opportuno fornire una spiegazione fisiologica del perché il Reflusso avviene. L'esofago e lo stomaco sono collegati fra di loro grazie ad una sorta di giuntura, costituita da fibre muscolari, chiamata sfintere esofageo inferiore. Quando questo sfintere funziona a dovere, la sua funzione è quella di valvola, e da aperta consente al cibo di passare nello stomaco, mentre da chiusa impedisce ai succhi gastrici di ritornare su nell’esofago e in bocca. Il problema è quando lo sfintere si rilassa e invece non dovrebbe, permettendo all’acido gastrico di risalire nell'esofago: il risultato sono i Sintomi del Reflusso che chi soffre di questo problema purtroppo conosce assai bene.

Esaminiamo ora più da vicino questi sintomi: la sensazione di bruciore di solito inizia dietro lo sterno, e a volte arriva fino alla gola. Comunemente il fenomeno si verifica poco dopo aver mangiato, e può durare da pochi minuti a diverse ore. Quando sale fino alla gola, provoca un dolore acuto, che sembra addirittura peggiorare con la deglutizione. La sensazione di bruciore derivar dall’irritazione prodotta dai succhi gastrici, quando il contenuto acido dello stomaco sale fino in gola.

Un altro indicatore di GERD, e uno dei Sintomi del Reflusso più fastidiosi è il sentire un gusto acido quando i succhi gastrici salgono fino a raggiungere la parte posteriore della gola. In questo caso, spesso rimane in bocca uno sgradevole gusto amarognolo.

Esistono altri sintomi che possono essere collegati al Reflusso, ma anche ad altre malattie, quindi è essenziale il controllo medico. Uno di essi è la disfagia, cioè l’avere problemi nel deglutire; si verifica quando il cibo non passa normalmente dalla bocca attraverso l'esofago allo stomaco, e si manifesta come se il cibo rimanesse attaccato alla gola, oppure come una sorta di pressione al torace accompagnata da bruciore o una sensazione di soffocamento dopo aver mangiato.

Tra i pazienti di tosse cronica, alcuni studi hanno mostrato come il 41% dei casi di non fumatori fosse costituito da persone con GERD. Infatti se la risalita dell’acido dello stomaco nell'esofago viene inspirata, può causare tosse. Similmente, altri studi sembrerebbero indicare un legame significativo tra GERD e asma, in quanto il 60% degli asmatici esaminati aveva anche la malattia da reflusso gastroesofageo, contro la media generale normale che si attesta attorno al 10% della popolazione.

>>> Eliminare il bruciore di stomaco